Un antico pezzo bicefalo


                                    


    Manesse Rudiger, politico svizzero del 1300, curò una importante e preziosa raccolta di canzoni di Minnesanger.
    I Minnesanger sono liriche di soggetto amoroso, una forma poetica fiorita in Germania nel XII e XIII secolo.
    Le liriche venivano recitate soprattutto nelle corti feudali ed erano accompagnate da musici con strumenti a corda e a fiato.
    La miniatura che presentiamo a cavalletto raffigura due nobili, un uomo e una donna, intenti a giocare una partita a scacchi.
    La scena è accompagnata da quattro musici, due suonatori di tromba, un tamburino e una cornamusa.
    La scacchiera è rettangolare di 6X7 case. I due nobili più che giocare a scacchi sembrano studiare un problema.
    Quattro sono i pezzi Bianchi presenti sulla scacchiera, cinque quelli del Nero. Non ci sono altri pezzi sul divano o per terra. L'uomo, che ha i colori Bianchi, tiene in mano, stranamente, un pezzo bianco e la donna, conduttrice dei Neri, tiene anch'essa in mano un pezzo Bianco.
    Il Re Nero appare sotto lo scacco del Cavallo e l'uomo sembra indicarlo chiaramente, (annunciando lo scacco), mentre la Donna si appresta ad afferrarlo, indicando, nel contempo una casa sicura vicina.
    Il pezzo più interessante della miniatura e quello bicefalo, facilmente identificabile con il Cavallo.
     Questa stilizzazione è ancora presente nella produzione tedesca di pezzi di scacchi.
    Particolare attenzione merita anche il pezzo che è possibile identificare con l'alfiere. Ha una doppia e visibile protuberanza.
    Tutti i pezzi Bianchi si trovano su casa nera e tutti i pezzi Neri si trovano su casa Bianca. Il miniaturista risolve in questo modo l'inconveniente di disegnare un pezzo su casa dello stesso colore.


Carmelo Coco.   Copyright