PRAGA 2018: 18° CONGRESSO
DELLA CHESS COLLECTORS INTERNATIONAL

Rodolfo Pozzi


     L’inglese Michael Wiltshire, Presidente della Chess Collectors International (fig. 1) …

Fig. 1 - Michael Wiltshire.

    … e il tedesco Thomas Thomsen, Presidente emerito, hanno organizzato il 18° Congresso biennale dei collezionisti e studiosi di pezzi di scacchi, che si è svolto dal 18 al 22 aprile 2018 a Praga, la magnifica capitale della Repubblica Ceca.
    Vi hanno preso parte 48 soci e accompagnatori provenienti da undici nazioni: dalla Germania 18, Gran Bretagna 6, USA 5, Italia 4, Lussemburgo 4, Francia 2, Svizzera 2, Norvegia 2, Olanda 2, Portogallo 2 e Canada 1. La CCI Italia era rappresentata da Massimiliano e Giulia De Angelis, e da Rodolfo e Milly Pozzi.
    Abbiamo visitato il celebre castello, complesso fortificato risalente al IX secolo con la Cattedrale di San Vito, la Galleria Nazionale con la Collezione Sternberg e il Museo di Arti Decorative con esibizione di scacchi.
    I soci hanno presentato interessanti relazioni (fig. 2).

Fig. 2 - Un momento del seminario.

    Massimiliano De Angelis, Presidente di CCI Italia (fig. 3), ha anticipato l’uscita del suo libro: “Antichi scacchi italiani. Le serie sette-ottocentesche da gioco” (tradotto anche in lingua inglese) che vedrà la luce in autunno…

Fig. 3 - Massimiliano De Angelis presenta la sua prossima pubblicazione.

    ... frutto di uno studio decennale sulle serie “convenzionali” astratte prodotte nella penisola italiana, molte delle quali veramente poco conosciute (fig. 4).

Fig. 4 - Serie in legno settecentesca italiana caratterizzata dagli Alfieri con i triangoli contrapposti.

    Ecco i titoli delle altre lectures.
Nicholas Lanier: “The Czech Club Set - an appraisal” (fig. 5).

Fig. 5 - Lo speech di Nicholas Lanier, osservato da Wiltshire e Gallegos.

    Thomas Thomsen: “Metal Chess Sets other than Cast Iron Sets”.
    Michael Wiltshire: “A somewhat different 18th cent. Meissen Set”.
    Manfred Stach: “A German Chess Set from the 17th cent”.
    Tom Gallegos: “Chess in Old Bohemia”.
    Wolfgang Pähtz: “Recent changes to the GCM group of Chess Motive Collectors”.
    Barbara Holländer: “Games in the Collection of Emperor Rudolf II” (figg. 6 e 7 ).

Fig. 6 - La relazione di Barbara Hollander, tenuta nel Museo di Arti Decorative.

Fig. 7 - Rodolfo II di Asburgo.

    Non è mancato il tradizionale chess market, dove i soci si scambiano set, libri e altri oggetti attinenti alla loro passione (fig. 8).

Fig. 8 - Un momento del mercato.


    Simpatici pranzi e cene hanno cementato la più che ventennale amicizia dei membri, in ristoranti della capitale, sulle rive della Moldava (figg. 9, 10 e 11), ...



Fig. 9 e 10- Due immagini di un pranzo in riva al fiume.

Fig. 11- I coniugi Camaratta, Melching, De Angelis e Pozzi in vista del Ponte Carlo, che
collega la città col quartiere di Mala Strana.

    … in battello (fig. 12) …

Fig. 12 - Cena sulla Moldava.

… e nel bellissimo Hotel Grandior, sede del congresso (fig. 13).

Fig. 13 - Gli italiani al gala dinner.

    Tutti comunque hanno riportato un bellissimo ricordo della “città d’oro” (fig. 14).

Fig. 14 - Un panorama di Praga visto dal castello.
    Potete trovare un resoconto ben più dettgliato aprendo chess-museum

Fotografie di Rodolfo e Milly Pozzi e di Nicholas Lanier.