Francis Bacon
    Politico e filosofo inglese (Londra 1561-1626). Rivestý le pi¨ alte cariche: Procuratore generale (1613), (1616); lord guardasigilli (1617); cancelliere (1618). Accusato di corruzione fu condannato ad una forte ammenda e alla prigionia nella Torre di Londra. Le pene gli furono condonate dal Re Giacomo I ma dovette abbandonare gli incarichi pubblici.
    Di straordinario interesse, soprattutto per il moderno studioso dell'esoterismo, Ŕ il suo progetto di un'opera grandiosa Instauratio Magni associato all'esplicito tentativo di passare dall'esoterismo alla scienza servendosi del metodo induttivo (al posto del metodo deduttivo proprio dell'alchimia, per esempio). L'opera non fu mai completata. Ne conosciamo solo una parte pubblicata nel 1620 Novum organum. Postuma fu pubblicata (1627) un'altra opera significativa (ma anch'essa incompleta), il saggio utopico New Atlantis che parla di una comunitÓ (lo stato ideale di Bacon) su una isola misteriosa (Bensalem) retta da un collegio di scienziati (Casa di Salomone) incessantemente occupati nella ricerca di veritÓ da donare all'umanitÓ in modo da rendere sempre migliori le condizioni della vita.
    Dagli Essays, raccolta di saggi che trattano dei molteplici aspetti della vita (pubblica e privata), di riflessioni e pensieri, riportiamo questo passo:

XII - Dell'audacia ... con gli audaci, in simili occasioni, lo spirito rimane immobile come lo stallo negli scacchi, quando non si verifica il Matto e tuttavia il gioco non pu˛ riprendere.
XII - Of Boldness ... but with bold men, upon like occasion, they stand at a stay; like a stale at chess, where it is no mate, but yet the game cannot stir.


In The Apology troviamo quest'altro passo: I know at chess a pawn before the King is ever much plaid upon.

Carmelo Coco. San Gregorio (CT) - 12/01/2006  Copyright