Tre racconti di Friedrich Dürrenmatt
con riferimenti scacchistici


    Friedrich Dürrenmatt, il celebre scrittore svizzero (ricordiamo Una partita a scacchi con Albert Einstein, svariati saggi e romanzi gialli), ha scritto diversi racconti con riferimenti scacchistici:

    1) Il Tunnel (titolo originale Der Tunnel – 1952).
    Un treno attraversa un tunnel che sembra non finire mai. Un giovane passeggero si rende conto della situazione. Ha attraversato quel tunnel molte altre volte. Ma non è mai stato così lungo. E sembra non finire mai. Il treno rappresenta, forse, la folle corsa dell'umanità verso l'auto distruzione: il tunnel la mancanza di luce nella quale annaspa l'umanità.

    Il riferimento scacchistico:
    Sul treno c'è anche uno scacchista. Viene citato due volte mentre “gioca da solo”. Nel seguito del racconto lo scacchista viene citato ancora due volte: è impegnato nello studio di “un problema di difesa Nimzovic”.

***


    2) Il ritratto di Sisifo (titolo originale Das Bild des Sisyphos – 1952).
    Un quadro del grande pittore fiammingo Hieronymus Bosch (raffigurante l'inferno dei dannati e la nota tortura inflitta a Sisifo), viene conteso da un imprenditore e un banchiere. Quasi un giallo.

    Il riferimento scacchistico:
    L'imprenditore agì, per impossessarsi del dipinto, come un giocatore di scacchi che sacrifica molti pezzi pur di arrivare alla vittoria.

***


    3) Il direttore del teatro (titolo originale Der Theater direktor - 1952 ).
    La nascita di un sistema totalitario: la follia del direttore del teatro, la connivenza degli attori, l'entusiasmo del pubblico.

    Il riferimento scacchistico:
    Nessuno si accorse della pericolosità del direttiore del teatro se non, come negli scacchi, dopo che egli aveva effettuato la sua mossa. Terribilmente tardi.

    In italia i tre racconti sono inseriti nel volume “Racconti”, Universale economica Feltrinelli, Milano,1996.



Carmelo Coco 03/06/2019

Per la Nota generale sulle immagini vedi "Nota generale" in calce alla Rubrica "Giallo".