Citazioni - Carmelo Coco



Gli scacchi nel testo Rosacrociano di Andreae, in Chymische Hochzeit Christiani Rosencreutz


    Il libro Chymische Hochzeit: Christiani Rosencreutz (1) apparve in forma anonima nel 1616 (in seguito venne attribuito a Johann Valentin Andreae) e narra il viaggio iniziatico di Christian Rosencreutz. Il libro venne pubblicato in tedesco a Strasburgo dall'editore Lazzaro Zetzner. E' il cosiddetto terzo Manifesto dei Rosacroce, dopo Fama Fraternitatis e Confessio Fraternitatis.
    Rosenkreutz era nato in Germania nel 1378. Dopo l'educazione in convento, all'età di 16 anni, aveva iniziato il suo viaggio di conoscenza. Illuminato dalla lettura del Liber M (un libro scritto da una antichissima setta iniziatica contenente tutte le conoscenze segrete) aveva fondato la Confraternita dei Rosacroce.
    E' il primo libro dichiaratamente esoterico (2) a contenere un riferimento agli scacchi.
    Nel Settimo giorno (il libro è diviso in sette capitoli, uno per ogni giorno del viaggio), leggiamo:

Intanto, il Re e la Regina, per ingannare l'attesa, incominciarono una partita di un gioco somigliante agli scacchi, ma che aveva regole diverse. La Virtù ed il Vizio lottavano fra di loro. Erano ben evidenti gli artifici con i quali il Vizio tendeva trappole alla Virtù e come la virtù cercasse di ostacolarlo. Era un gioco davvero ingegnoso. C'è da augurarsi che presso di noi se ne diffonda uno simile. (3)

Siebter Tag
Dieweil fiengen der König und Königin kurtzweil wegen mit einander anzuspielen. Das sahe einem Schach mit ungleich, allein hätt es andere Leges: Es waren aber Tugendt und Laster wider einander, da kundte man artlich sehen, mit was Practicken die Laster der Tugendt nachstelleten, und wie ihnen wieder zubegegnen, diß gieng so artlich und Künstlich zu, daß zu wünschen, wir hetten dergleichen Spiel auch.

    La contrapposizione tra Vizio e Virtù sottintende, in maniera più che esplicita, la lotta mortale dell'uomo contro il Diavolo. L'auspicio a diffondere questo tipo di gioco degli scacchi non è altro, evidentemente, che la speranza che l'uomo diventi consapevole di questa lotta costante e ininterrotta contro il Diavolo.

Note:
1) Il titolo completo è: Chymische Hochzeit: Christiani Rosencreutz Anno 1459 Arcana publicata vilescunt; et gratiam prophana amittunt. Ergo: ne Margaritas obijce porcis, seu Asino substerne rosas.
La prima edizione italiana apparve nel 1975 edita da Atanor con il titolo: Le nozze chimiche di Christian Rosenkreuz: anno 1459 (traduzione di G.P. Spano).
2) Vedi Esoterismo e scacchi di Carmelo Coco.
3) Traduzione di Giovanni Zappalà.

[Tratto dal volume "Citazioni"] Copyright: Carmelo Coco.