Dallo studio approfondito e da una accurata ricerca
sui pezzi italiani da gioco del XVIII e XIX secolo nasce

“ANTICHI SCACCHI ITALIANI”


    Questo argomento, mai trattato finora, corredato da un’ampia documentazione relativa ad alcune rare serie astratte sconosciute al panorama scacchistico non solo italiano, e corredato da una ampia rappresentazione fotografica, garantisce agli scacchi esaminati una attribuzione temporale e geografica inequivocabile. L’eleganza dell’intaglio e la precisione del tornio di tali antichi pezzi costituisce un ricco intreccio tra storia ed arte.
    Lo scritto, tradotto anche in lingua inglese, restituisce così, all’Italia scacchistica di tali secoli, la certezza sulle serie prodotte in alcune specifiche aree della nostra penisola per il gioco attivo, e “completa un vuoto che c’era nella nostra conoscenza degli scacchi”, questo il prezioso apprezzamento di Alessandro Sanvito nella sua illustre prefazione al testo.
    Massimiliano De Angelis, imprenditore romano nato nel 1952, autore del libro, da appassionato scacchista e collezionista di scacchi antichi da oltre trenta anni, con particolare attenzione a quelli italiani, conferma ora attraverso queste pagine, la sua dedizione anche alla ricerca e allo studio di materiale scacchistico storico.
    Nella sua qualità di membro direttivo della CCI ( Chess Collectors International) e nella qualità di Presidente della Sezione italiana (CCI Italia) , ha scritto articoli per riviste specializzate ed è intervenuto con i suoi lavori ai convegni che la stessa CCI Italia organizza, anche alla presenza di soci provenienti da altri continenti.